Il re che non voleva morire

A Bondone, romantico micro-borgo del trentino, un castello, mura ciclopiche, scalinate: e tanti antichissimi affreschi, tra i quali spicca quello di un sovrano…

Un grappolo di case in cima a un picco roccioso circonda un castello antichissimo (l’origine è probabilmente addirittura della Roma imperiale), il tutto protetto da massicce mura di pietra. Siamo nel Trentino, ai confini con la provincia di Brescia. In una posizione superba che domina il lago d’Idro a Sud e tutta la Valle del Chiese fino alle Dolomiti di Brenta a Nord. E’ Bondone. Un borgo pieno di fascino e charme, un intrico di vicoli, scalinate e archi con palazzi sulle cui mura compaiono all’improvviso straordinari affreschi 4-5-seicenteschi. Religiosi ma anche satirici (un re offre una borsa di denaro alla Morte per aver salva la vita).

Se siete da quelle parti (ma non solo) una visita è di rigore. Per i dettagli vedi Bondone su Wikipedia. E per un weekend romantico clicca le province di Trento e Brescia: troverai gli agriturismo, i B&B e i piccoli alberghi che ho selezionato in zona con molte attenzione allo charme e ai prezzi ragionevoli